Respira

Che gioia lasciarsi irradiare da questa stupida energia, un indiscutibile clamore che ribolle dai prati, che pervade persino l’asfalto, evidente pure al più fermo degli insensibili. Questo inverno ormai in pensione mi ha supplicato di non urlare più. Ho conservato fortemente le emozioni più sincere, coltivando la vita come una piantina da tenere sul balcone,… Continue reading Respira

Annunci

Mutamento della forma

Te lo immagini io in azienda a contare le ore di prigione la lotta straniante per non farsi ammazzare dalla noia e dal torpore dall'angoscia che sale tra noi, che in compagnia sembriamo ancora di più persone sole? Mi ti immagino a blaterare e poi obliterare le persone come biglietti del treno da usare, marchiare… Continue reading Mutamento della forma

Mi è sembrato di sentirti (ma forse è una mia impressione)

Te lo voglio dire adesso, perché domani non avrò più il fiato. Si potrebbe sintetizzare tutto così, senza un senso precisato? Intendo, ridurre il mistero alla scoperta del proprio ruolo, del proprio indirizzo, del motore propulsore che ci attiva e ci consuma, che ci tira giù dal letto, quando invece vorremmo starcene lì, come corpo… Continue reading Mi è sembrato di sentirti (ma forse è una mia impressione)

Metti che, una domenica di Natale…

La magia del Natale, in questo dialogo che scrivo, non è quella che immaginate tutti. Infatti, essa si pregia di un incantesimo diverso, meno romantico e poetico, e più legato alla vera esperienza delle festività natalizie, raccontata dal buco della serratura, o meglio, spifferata dall'ingombrante costume di un uomo vestito di rosso, con una barba… Continue reading Metti che, una domenica di Natale…

Consigli pratici per un nuovo lavoro

La senti questa frenesia che sale senza sosta dalla parte inferiore della pancia, che scuote inesorabilmente la tua inamovibile tranquillità mattutina? Occhio, non ho parlato di serenità. Ti sei acquietato, lentamente, cercando di soffocare gli stimoli che ti avrebbero costretto ad uscire da quella porta, a tentare il grande passo. Se alle 11.30 vorrai davvero… Continue reading Consigli pratici per un nuovo lavoro

Le parole che non ti ho detto mai

Questi momenti sono intensi come quelle conversazioni che non decolleranno mai, come quella pila di numeri e di nomignoli con cui ogni sera parlo, digitando il più delle volte lettere vuote, parole a casaccio dalla piccola tastiera del telefono. Forse è anche per questo che gli scrittori, volutamente, omettono, nelle loro ovattate descrizioni, il vuoto… Continue reading Le parole che non ti ho detto mai

Autunno mio, non ti riconosco più

Piove, e non so dove andare. Mi lascio sedurre dal ricordo, navigo tra sensazioni, mi sento un po' bagnato, come se la mia abitazione non mi riparasse del tutto da questo temporale. In fondo, ogni volta che piove, l'acqua sommerge tutti ugualmente no? Un giorno mi dissero che la pioggia, a ben vedere, è democratica.… Continue reading Autunno mio, non ti riconosco più